logo_A1Welcome to the daily appointment with the Fossil of the Day, the prizes awarded by the Climate Action Network and repored today on the ECO magazine. This time we are going to present you the fossils awarded both Wednesday and Thursday
Wednesday:
The third prize goes to the EU and Russia: they basically want to allow countries to eradicate their forest sinks without accounting for it.
The second prize is for Australia, Canada and Japan, for resisting a discussion on the scale of emission reductions in Tuesday’s contact group on scale of emission reductions.
..and in the first place.. a warm welcome back to the USA, for arguing that international offsets should be counted as part of its international finance for developing countries as well as for their domestic mitigation obligation!

Thursday:
exceptionally for this Thursday the third prize is not going to be awarded, as there is a tie for the first place.
The second place is for the EU. Apparently the European Union, after years and years of meetings didn’t get yet what the concepts of atmospheric space and historical responsibility are, so to ask an explanation of these really difficult concept during the contact group on the scale of emission reduction by AnnexI Parties.

And the first place is shared by Argentina and the UK!
The UK included the Falkland Islands in its national communication, but Argentina objected, citing sovereignty disputes on the Islas Malvinas (yeah, we are talking about the same island).
The UK responded that emissions from the Falkland Islands were included since the issue of sovereignty was not in doubt.
Alright, but wasn’t this a UN climate talks?

DSCF1011

Benvenuti all’appuntamento giornaliero con il fossile del giorno, il premio assegnato dal Climate Action Network, e pubblicato sull’odierna copia del giornale ECO. Oggi vi daremo sia i vincitori di mercoledì che di giovedì.
Mercoledì:
Il terzo premio va all’UE e Russia, perchè vorrebbero includere una opzione che permetta ai paesi di tagliare le loro foreste ma non calcolarle come emissioni.

Folla per il secondo posto, assegnato all’Australia, Canada e Giappone per non aver voluto prendere parte ad una discussione sul livello della riduzione delle emissioni nel gruppo di contatto di martedì sul livello della riduzione delle emissioni.
..ed al il primo posto.. gli Stati Uniti, che sostengono che gli offsets internazionali dovrebbero essere conteggiati sia come i loro finanziamenti internazionali per I paesi in via di sviluppo, che come I loro obblighi di mitigazione domestica.

Giovedì:
Per questo giovedì saranno assegnate solamente la prima e la seconda posizione, poichè avremo un pari merito.
Il secondo posto è per l’Unione Europea. Sembrerebbe che l’Unione Europea, dopo anni e anni di meeting, non ha ancora ben chiaro il concetto di spazio atmosferico e di responsabilità storica, tanto da chiedere una spiegazione su questi concetti durante il gruppo di contatto sui livelli delle riduzioni di emissioni dei paesi dell’AnnexI

Il primo posto è un pari merito tra Argentina e Regno Unito!
Il Regno Unito ha incluso le Isole Falkland nella sua comunicazione nazionale, ma l’Argetina ha obiettato, citando controversie nella sovranità delle Islas Malvinas (si, stiamo parlando della stessa isola!).
Il Regno Unito ha risposto che le emissioni delle Isole Falkland erano incluse dato che la sovranità non era in dubbio.
Ok, ma non stavamo qui per cercare di trovare una soluzione ai cambiamenti climatici?

Advertisements