Italy


ENGLISH TRANSLATION AFTER THE JUMP

We need a crowd!

We need a crowd!


Sei più importante di quanto tu creda. Può sembrare una tipica frase di quelle conferenze per migliorare la vostra autostima, ma in realtà nel contesto dei cambiamenti climatici, in questo preciso momento nulla è più veritiero di quella frase.
Mancano circa tre mesi al COP15 di Copenhagen ed è importante ricordare che voi avete bisogno di voi; si, voi, perché se questo progetto avrà successo i maggiori beneficiari sarete proprio voi.
Qualche giorno fa ho avuto una piacevole conversazione con il nostro coordinatore Josh; dopo la telefonata, pensando su quanto discusso è aumentata la mia personale convinzione riguardo l’attitudine dei diversi soggetti nei confronti dei cambiamenti climatici.
Quale? Dunque, i diversi governi sanno benissimo che cosa sta accadendo, cosa stanno facendo e a cosa andiamo incontro; ma in realtà cosa fanno? Per ora poco e/o nulla. Basta leggere uno dei tanti post che abbiamo qui sul nostro sito per capirlo. (more…)

libro

ENGLISH TRANSLATION AFTER THE JUMP

100 giorni. Mancano solo 100 giorni alla Conferenza delle Parti di Copenhagen sui cambiamenti climatici.

Quando frequentavo l’ultimo anno di liceo i 100 giorni all’esame rappresentavano una data importantissima. Noi studenti eravamo ufficiosamente “autorizzati” a saltare le lezioni; in quel giorno tutti gli studenti del quinto anno delle scuole superiori pescaresi, organizzati in maniera indipendente, salivano sulle macchine e si recavano al santuario di San Gabriele dell’Addolorata per assistere alla messa e per farsi benedire le penne che poi sarebbero state utilizzate durante il temutissimo esame di maturità.

100 giorni. Anche se poi alla fine la mia comitiva si era buttata soprattutto su vino, gassosa e panini con la porchetta, l’importante è quello che rappresentava per tutti noi quella data: i 100 giorni all’esame. Un periodo che può sembrare ancora così lungo ma che in realtà è estremamente breve. Una giornata che ricorda un po’ il campanello dell’ultimo giro, così per ricordare che anche se l’esame è dietro l’angolo si ha ancora tutto il tempo necessario per risalire la china, prendere in mano i libri e passare i test e le interrogazioni della maturità agevolmente.

In 100 giorni si può fare di tutto, non solo preparare un esame di quinto superiore. (more…)

poker

IN ENGLISH AFTER THE JUMP

Conclusa la conferenza di Bonn III si guarda avanti al prossimo grande appuntamento dell’UNFCCC (United Nations Framework Convention on Climate Change) in Bangkok, Tailandia, dove dal 28 di settembre al 9 di ottobre si terrà la nona sessione del AWG-KP e la settima sessione del AWF-LCA.

La speranza è che cambi qualcosa nei prossimi quattro mesi, che il processo negoziale acceleri e che non si continui a sentire lo stesso ritornello “qui procede tutto con lentezza”, poiché un accordo sul clima a Copenhagen non è affatto qualcosa di scontato.

Ma qual è la situazione attuale delle negoziazioni?

Gli argomenti principali sul quale si tratta sono la mitigazione, la riduzione delle emissioni derivate dalla deforestazione e dal degrado delle foreste (REDD), il trasferimento di tecnologie, l’adattamento e la finanza. (more…)

in english below

Oxfam campaigners inside the UN climate negotiations, spelling out their message to delegates

Oxfam campaigners inside the UN climate negotiations, spelling out their message to delegates

Non sono stato presente ai negoziati di Bonn III, al contrario di quanto successo nella precedente conferenza Bonn II dove noi trackers, con le nostre magliettine rosse e la nostra costante presenza avevamo richiamato su di noi l’attenzione di stampa, delegati e società civile.
In questa conferenza l’unica presenza fisica al Maritim di Bonn è stata quella di Jonathan, il nostro tracker svedese, che con un lavoro incredibile ha continuato ad aggiornarci in tempo reale su quanto stesse accadendo nelle sale dei negoziati; siamo stati supportati anche dalle tantissime notizie, link, file audio, etc. che Joshua, il nostro nuovo coordinatore, puntualmente ci inviava.
Ma nonostante le molte informazioni ricevute non è semplice seguire quanto fatto dal nostro paese. (more…)

Looking out over plenary.

Looking out over plenary.


in english below

Questa settimana sono iniziate a Bonn (Bonn III) le consultazioni informali intersessionali del “gruppo di lavoro ad hoc sull’azione cooperativa di lungo termine” (Ad Hoc Working Group on Long-term Cooperative Action – AWG-LCA) e del “gruppo di lavoro ad hoc sugli ulteriori impegni per i Paesi inclusi nell’Allegato I che hanno ratificato il Protocollo di Kyoto” (Ad Hoc Working Group on Further Commitments for Annex I Parties under the Kyoto Protocol – AWG-KP) della Convenzione Quadro delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici (United Nations Framework Convention on Climate Change – UNFCCC). Essendo una consultazione informale non ci sarà una sessione plenaria tra le parti, come ad esempio avvenuto durante Bonn II.
In questa settimana si discuterà e negozierà per concordare e rendere più semplice il testo negoziale (che per ora è di circa 200 pagine!) emerso da Bonn II e che verrà poi utilizzato in dicembre durante la conferenza COP 15 (Conferenza delle Parti delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici) che si terrà in Danimarca, a Copenhagen. (more…)

IN ENGLISH BELOW

Me, Summer and Marco at the conference in Bonn. Me, Summer e Marco alla conferenza di Bonn.

Me, Summer and Marco at the conference in Bonn. Me, Summer e Marco alla conferenza di Bonn.


Durante le giornate passate alla conferenza di Bonn sui cambiamenti climatici ho incontrato molti dei miei vecchi compagni di master internazionale LUMES, come Oleg, Marco, Summer, Anna-Leena.
Abbiamo preso strade differenti, alcuni di noi lavorano per i governi, altri no.
Marco Chiu ora è un negoziatore per il governo del suo paese, l’Ecuador.
Ho colto l’opportunità per chiedergli alcune domande sul suo lavoro e sulla conferenza.
Leggete.

During these past few days, I have met many of my old international master programme (LUMES) classmates, such as Oleg, Marco, Summer, Anna-Leena. We took different paths, some of us went into governments, and others did not. Marco Chiu is now a negotiator for his country, Ecuador. I took the opportunity to ask him a few questions about his job and this conference. Enjoy.
(more…)

È in gioco la sopravvivenza, *yeah yeah* Dobbiamo agire *yeah yeah*
Fare diventare la nostra missione *yeah yeah* fermare le emissioni. *yeah yeah*

La verità dei cambiamenti climatici è fin troppo chiara;
Sentiamo gli impatti climatici, sono già qui.
Sappiamo che questi cambiamenti climatici condizioneranno la nostra salute,
minacceranno la sicurezza alimentare, la prosperità e sopravvivenza stessa.
Le innondazioni vogliono dire più annegamenti, e le siccità più fame
l’adattamento e la mitigazione offrono la salvezza.

Tutti questi imponenti cambiamenti producono rifugiati ambientali;
Nessun governo è pronto a flussi migratori di questo tipo.
Le maggiori emissioni provengono dai ricchi,
ma possiamo permetterci di mantenere il mondo in salute?

È in gioco la sopravvivenza, *yeah yeah* Dobbiamo agire *yeah yeah*
Fare diventare la nostra missione *yeah yeah* fermare le emissioni. *yeah yeah*

e riguardo al vostro accordo di Kyoto?
Non ha risolto il problema che noi speravamo risolvesse.
Possiamo farlo a Copenhagen?
Solo con vera collaborazione globale.
Quando vi sveglierete tutti di fronte alla verità (?)
le vostre scelte di oggi avranno conseguenze sui giovani.
State ancora giocando con la vita dei vostri figli
guardatemi negli occhi e ditemi quanto vale il mio futuro

È in gioco la sopravvivenza, *yeah yeah* Dobbiamo agire *yeah yeah*
Fare diventare la nostra missione *yeah yeah* fermare le emissioni. *yeah yeah*

Non dipende solo da voi, dipende anche da me
ma io so che posso essere il cambiamento che io voglio vedere.

parlate di economia, cercando di risparmiare ora
ma ditemi quanti anni avrete nel 2050?

Ole’s (tracker) video : here

German television : here

Next Page »